Riflessioni

Inizio col chiarire che non mi considero un’europeista ma un mondialista.

Partiamo dall’ultima pagliacciata studiata dal governo che io non ho scelto: il fertility day.

Innanzittutto vorrei sapere se il vocabolario italiano ha una traduzione per questo evento. Oppure Renzi da grande e profondo studioso di inglese ha voluto una volta di pi?? fare mostra delle sue qualit?? linguistiche

A parte questo ecco le mie considerazioni.

Abitiamo in un Paese dove ogni giorno sbarcano centinaia di persone alla ricerca di un pezzo di pane o un riparo dalle bombe.

Abitiamo in un Paese che a torto o a ragione molti pensano essere ancora un posto di opportunit??.

Ora queste persone io le considero una risorsa, una manna, una fortuna, ovviamente tranne eccezioni. Perch?? ?

Questi fanno lavori che noi non facciamo pi??. Guidano macchine che noi non guidiamo pi??. Abitano in zone dove noi non ci sognamo di viverci. Comprano, consumano in sintesi sono parte importante della nostra economia.

Aggiungo che spesso fanno pi?? figli di quanto ne facciano gli italiani.

Volendo allargare ancora i nostri orizzonti non possiamo trascurare che in qualche angolo del mondo dove Sky, internet, smartphone etc sono meno diffusi che da noi che stanno proliferando a ritmi incessanti facendo sovrappopolare questo pianeta

Fatte queste considerazioni, i geni cosa inventano: il giorno della fertilit??. In pratica dicono: trombate e fate figli.

Bene. Ora prendiamo quelli che hanno seguito l’indicazione dei governanti (n?? scelti n?? eletti da me) e vediamo a cosa andranno incontro dopo nove mesi dal fatidico giorno

Forse riceveranno un bonus. Leggasi premio, paga, compenso per prestazione.

Ora si prospettano due opzioni.
a) La coppia ha un reddito superiore ad un limite stabilito dai geni e in quel caso si devono arrangiare per dove piazzare l’infante
b) il reddito ?? inferiore e allora possono iscriversi alle liste per trovare un posto all’infante. Questo non vuol dire che il problema sia risolto.
La lista delle ipotesi ?? lunga e variegata. Asilo nido a 6 km da casa, asilo nido non disponibile, asilo con orari non compatibili con quelli dei genitori.

A questo punto non voglio addentrarmi sulla considerazione di gran parte dei datori di lavoro verso una coppia pre / post figli

Spero che dopo aver letto questo qualcuno possa condividere con me circa l’idiozia di certe iniziative

Posted in Uncategorized

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio